Non ci sono parole per descrivere l’amarezza di questo giorno. Le nostre dimissioni rappresentano l’epilogo di un progetto che non si è mai concretizzato, accantonato da chi ci aveva illuso che con lui la politica a Peschiera sarebbe potuta cambiare. C’è chi pensa che siamo contenti in questo momento ma non è così. Fin dai primi mesi di Governo abbiamo cercato il confronto, la partecipazione, la trasparenza ma ci siamo accorti che quanto promesso durante le elezioni non è stato mantenuto. Nell’ordine si sono susseguiti una serie di eventi che ci hanno indotto a fare una scelta sofferta ma responsabile e in linea con il compito assegnatoci dai cittadini: sorvegliare l’Amministrazione. Da lunedì sera avevamo i numeri per condizionare le scelte di questo Governo ma a lungo andare la diversa appartenenza politica tra noi e gli altri gruppi consiliari avrebbe di certo paralizzato la macchina comunale non giovando alla cittadinanza. Appreso che il Sindaco non aveva alcuna intenzione di dimettersi non ci restava altra scelta.
Ora il Commissario prefettizio metterà finalmente mano alle delibere di consiglio che da un anno aspettano una soluzione e si occuperà dell’ordinaria amministrazione.
Riteniamo in questi mesi di aver agito con coscienza ma siamo stati costretti a interrompere un modo di governare opaco, lento, confuso. Abbiamo cercato di fare il nostro meglio con onestà, entusiasmo e determinazione.
Da oggi si volta pagina e se vogliamo che la nostra città cambi sul serio devono cambiare anche gli interpreti di questa politica. Nonostante la forte delusione noi ci crediamo ancora!

Giancarlo Capriglia
Anna Baratella
Antonella Parisotto
Franca Costa

Share Button
0 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *