scuola

Nel Consiglio Comunale del 26/7/2017 è stato approvato il Piano di diritto allo studio per l’anno scolastico 2017/2018. Il documento approvato da questa Amministrazione lo scorso anno poteva vantare già di numerose novità, quest’anno l’offerta è migliorata ulteriormente e siamo riusciti a colmare quelle lacune a cui avevamo promesso di mettere mano lo scorso anno e a cui non eravamo riusciti a far fronte in quanto appena insediati e con un bilancio non approvato da noi.

1)Avevamo detto che avremmo approvato il PDS ancora prima rispetto all’anno precedente(già l’anno scorso approvandolo a settembre abbiamo anticipato comunque l’approvazione rispetto agli altri anni) per far conoscere ai dirigenti scolastici gli stanziamenti prima dell’inizio dell’anno scolastico e per permettere loro di organizzare meglio i lavori, e lo abbiamo fatto. Addirittura questo PDS è stato approvato a luglio.

2)Avevamo detto che avremmo condiviso i progetti con le scuole ed è stato così(già lo avevamo fatto lo scorso anno). La vera novità di questo PDS sta nella certezza che i progetti al suo interno verranno portati a termine. La scelta dei progetti inseriti nel PDS è stata frutto di una condivisione con i dirigenti scolastici, il collegio docenti e l’Amministrazione. Lo scopo della politica deve essere quello di sostenere la didattica con la consapevolezza che gli esperti in materia sono i docenti e non i politici. Questa è la nostra visione. E il PDS non deve essere un raccoglitore di progetti che non si sa se verranno fatti o meno. In questo PDS abbiamo la certezza che quello che c’è scritto verrà fatto.

3)Avevamo detto che avremmo incrementato la somma da destinare allo studio della lingua inglese e lo abbiamo fatto. Siamo passati da 13mila a 30mila euro.

4)Avevamo detto che avremmo incrementato i contributi alle attività sportive e così è stato: in questo capitolo c’è stato un aumento del 33%.

5)Avevamo detto che avremmo migliorato ulteriormente l’offerta sull’innovazione tecnologica e informatica(questa è una cosa a cui ho fatto riferimento più volte nei miei interventi degli scorsi anni) e verrà proposto un progetto innovativo riguardante robotica e il kids coding: il progetto si chiama “Missione su Marte”.

6)Avevamo detto, durante la discussione in CC dello scorso anno, che avremmo dato spazio a progetti contro il bullismo e cyber bullismo e lo abbiamo fatto.

Sono stati poi inseriti progetti sulla lotta alle dipendenze in ogni loro forma(progetto “Non t’azzardare” contro le ludopatie, progetto di prevenzione contro le droghe). Continua, inoltre, la collaborazione con l’osservatorio contro le mafie per quanto riguarda la settimana della legalità e con Libera.

Queste sono solo alcune delle novità di questo PDS, quello che mi preme sottolineare con questo intervento è che abbiamo mantenuto fede a quanto dichiarato lo scorso anno. In politica bisogna fare molta attenzione quando si parla di promesse perché per riuscire a mantenerle i fattori sono molteplici e non dipendono solo dalla volontà politica purtroppo. Quel che è certo è che per rispettarle non si può prescindere da un giusto metodo di lavoro e credo che questo PDS sia un esempio del nostro modo di lavorare: analisi dei bisogni, progettazione, programmazione e investimenti.

Ringrazio quindi l’assessore di riferimento, la Giunta e i tecnici per il lavoro svolto.

Giancarlo Capriglia

 

Share Button
0 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *