bilancio_comunale_annuale

Qui di seguito riporto la parte del verbale che riprende il mio intervento nel Consiglio comunale del 20 marzo 2018.

“Con questo intervento mi preme analizzare i caratteri fondanti di questo bilancio e che riflettono il metodo di lavoro e la progettualità di questa Amministrazione. Questo è un bilancio che continua un lavoro iniziato e programmato e migliora sotto molti aspetti.

1)Attenzione ai numeri e maggior controllo  –  a fronte del mantenimento delle stesse aliquote e detrazioni(le aliquote IMU, IRPEF, TARI, TASI sono rimaste uguali)  siamo riusciti a mantenere i servizi costanti e c’è una previsione di recupero maggiore.

Questo controllo e attenzione ai numeri si tramuta in:

1)Recupero dell’evasione;

2)Politica sulla spesa volta al mantenimento dei servizi e alla riduzione degli sprechi;

3)Rivalutazione dei tassi di copertura dei servizi a domanda individuale. Prevedendo il pagamento anticipato di questi servizi è stato possibile un maggior controllo e c’è stato un miglioramento della copertura.

 

2)Concretezza   In questo frangente è importante sottolineare la concretezza del piano delle opere pubbliche(6.8mln di spese stimate a fronte dei 3.9 dello scorso anno) e la certezza dei finanziamenti. Le prime 9 opere inserite nel piano hanno già una progettazione esecutiva e finanziamenti certi.

Mi è capitato di scorrere vecchi piani delle opere pubbliche che, invece, erano un libro dei sogni, pochissime delle cose inserite sono state portate a termine (e cito ad esempio la riqualificazione della piazza Gramsci e piazza Lombardi, l’ampliamento scuole di S.Bovio mai fatte), anche perché finanziati con somme di cui non si era certi dell’entrata. La maggior parte dei finanziamenti delle opere che abbiamo inserito nel piano arrivano, invece, da avanzi che rappresentano somme certe.

Per citare alcune delle opere che sono già pronte per essere effettuate:

1)Lavori sulla piattaforma ecologica;

2)Realizzazione di ossari e cinerari nei cimiteri di Mirazzano, Linate, Canzo, S.Bovio;

3)Interventi nella scuola dell’infanzia di S.Bovio e scuola media di Bettola(nel nostro programma abbiamo dato molto peso alla riqualificazione delle scuole).

4)Adeguamento locali per l’istituzione Consultorio nei locali di via 2 giugno;

5)Progettazione e realizzazione distaccamento volontari dei vigili del fuoco;

6)Adeguamento aree cani;

7)Ampliamento parco giochi piccoli angeli;

 

3)Rispetto del programma elettorale e metodo

Nel nostro programma scrivevamo: “fare per l’oggi e progettare per il domani”. Ed è su questa linea che ci stiamo muovendo. Progettare e prediligere la logica degli appalti triennali che vincolano le risorse e ci impongono una pianificazione.

a)Sul fronte manutenzioni, visto che uno dei nostri obiettivi principali è quello di riportare ad uno stato decoroso la nostra città(decoro urbano e senso civico sono due delle parole chiave di questa Amministrazione), sono inseriti:

Nella parte corrente(manutenzioni ordinarie):

300.000€ per i prossimi 3 anni(questo perché stiamo lavorando su appalti triennali). Il 50% in più rispetto allo scorso anno.

Nella parte in conto capitale(manutenzioni straordinarie):

538.000€ per le manutenzioni strade comunali e loro pertinenze.

472.000€ per le manutenzioni di opere di urbanizzazione.

b)Grande importanza va dato a un altro perno del nostro programma elettorale che coerentemente si riflette sul nostro bilancio: la Partecipazione.  Con il Bilancio partecipativo sono stati messi a bilancio 140.000€ da destinare alla realizzazione dei  progetti che risulteranno vincitori il 15 aprile. Questa scelta prettamente politica sta movimentando la città, sta avvicinando i cittadini alle Istituzioni ed è un grande successo per tutti.

(Quando si parla di partecipazione, poi, vorrei fare un plauso a quei volontari che si sono iscritti all’albo dei volontari, da noi istituito, e che stanno affrontando piccole operazioni di manutenzione sotto la direzione dell’Amministrazione contribuendo a rendere la nostra città più decorosa(quando si parla di volontari non vanno dimenticate ovviamente tutte quelle persone che vivono le associazioni e che sono impegnate nel sociale)).

 c)Nel nostro programma che si riflette coerentemente sul nostro bilancio, poi, abbiamo mantenuto costante il nostro interesse verso tutti quei servizi alla persona e alla famiglia. Una scelta politica importante fatta con le farmacie è stata quella di destinare parte degli utili delle stesse ai servizi sociali per rispondere alle esigenze delle fasce più deboli.

I servizi sociali stanno lavorando:

1.Sulla stesura della carta dei servizi;

2.Sulla messa in moto degli sportelli del cittadino;

3.A breve aprirà un CAF che oltre alla documentazione prodotta normalmente dai CAF supporterà le persone che non sono in grado in autonomia di inserire i propri dati sui portali per sbrigare le pratiche online;

4.Partirà a regime la cartella sociale informatizzata;

5.Cercheremo nell’arco dell’anno di ripetere il bando sul sostegno affitto.

E altro ancora.

d)Sul fronte assunzionale sono previsti innesti in settori importanti quali:

-LLPP

-Commercio

-Una persona al controllo di gestione

-Polizia locale: 6 vigili in più nel giro di 2 anni.

e)E mi allaccio quindi alla tema della sicurezza sul quale questa Amministrazione ha lavorato con lo scorso bilancio e sta continuando a farlo in questo:

È stata, infatti, rinnovata la strumentazione: 5 macchine nuove, radio e antenne nuove, fibra ottica. Sono stati installate le telecamere nei punti strategici della città e attivati i sistemi rilevazione targhe nei primi 5 varchi cittadini(via Trieste, via Grandi, via Rimembranze, Via Garofalo e Via Fratelli Cervi). Tutte le telecamere sono collegate alla centrale operativa del comando di polizia. Sul CED sono stati investiti 100.000€ di conto capitale per finanziare le telecamere. E sul fronte dell’innovazione è stato fatto un grosso passo avanti verso la digitalizzazione della macchina amministrativa con la messa in moto delle pratiche online. È stata messa anche la fibra ottica nelle scuole.

f)Abbiamo messo mano a quelli che erano i CD “nodi irrisolti” tra cui:

1)L’inizio della bonifica dell’area del PII di Bellaria e l’inizio dei lavori di costruzione della piazza.

2)La risoluzione della questione dei Mall con il Centro commerciale. Sono stati pagati gli arretrati di 43.000€ del 2017 e nel 2018 fino al 2026 devono arrivarci circa 19.000€ all’anno.

3) Sulla gestione case Comunali è stata importante la scelta di affidarsi a un Global service.

Insomma di cose da dire ce ne sarebbero ancora moltissime ma credo che tutto questo basti per dare un’idea di tutto il lavoro che sta portando avanti questa Amministrazione e che porterà avanti nei prossimi anni.

 

 

Share Button
0 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *