bilancio

Qui di seguito riporto parte dell’intervento verbalizzato nella seduta di Consiglio Comunale del 26 febbraio 2020: 

Di questo bilancio credo vada messa in evidenza una continuità e una progettualità chiara rispetto a quanto iniziato negli anni precedenti e che trova riscontro nel mantenimento delle medesime priorità: manutenzione, decoro e sicurezza.

Una progettualità che si evince anche dai tempi in cui in questi anni è stato approvato:
Nel 2017 il 2 marzo.
Nel 2018 il 20 marzo.
Nel 2019 il 6 marzo.
E quest’anno prima di tutti gli altri anni, il 26 febbraio.

Stiamo parlando di un bilancio che nel suo ammontare è cresciuto negli anni e, come l’anno scorso, si assesta sui 43MLN di euro complessivi, di cui 19MLN nel piano triennale delle opere e di questi 16.3MLN stanziati per l’anno 2020.

Soffermandoci sul piano delle opere, troviamo:
23 interventi complessivi, 22 per cui si prevede di dare avvio alla procedura di affidamento nel 2020, 12 con priorità massima.

Rispetto a quelle che erano le priorità massime l’anno scorso, c’è stato un importante progresso su diversi interventi. Per molti di questi, siamo passati da progettazioni definitive a delle progettazioni esecutive che rappresentano l’ultimo passaggio prima della realizzazione. Per esempio:

1)Completato il progetto esecutivo dell’adeguamento degli impianti elettrici della caserma dei carabinieri. Priorità massima 2019 e 2020.

2)C’è la progettazione esecutiva del distaccamento dei vigili del fuoco. Si resta in attesa del decreto ministeriale che concede l’autorizzazione ad aprire il distaccamento. Priorità massima 2019 e 2020.

3)Rispetto alla previsione di sostituzione caldaie di via 2 giugno c’è la progettazione esecutiva e la somma prevista rispetto allo scorso anno è stata aumentata a 330 mila €. Priorità massima 2019 e 2020.

4)È stata aumentata la somma destinata alla manutenzione strade e ristrutturazione nodi viabilistici fino a 7.1MLN nel 2020 in quanto è stata tolta dal Piano Opere la cifra destinata alla realizzazione del palazzetto dello sport, per il quale rimane comunque la somma destinata alla progettazione (Di questi, 150.000 sono destinati alla riqualificazione piazze. Anche questi interventi hanno Priorità massima 2019 e 2020).

5)Per quanto riguarda i percorsi ciclopedonali: stanziato 1MLN per la realizzazione di quelle in via Galvani e via Sforza. Di queste c’è la progettazione definitiva che deve passare in Giunta. Priorità massima 2019 e 2020.

6)Per quanto riguarda l’ampliamento del plesso scolastico di S.Bovio c’è il parere di ATS e ora si attende la progettazione esecutiva. È stata aumentata di 200 mila € la somma stanziata per un valore complessivo di 2.4MLN. Priorità massima 2019 e 2020.

7)Per quanto riguarda l’ampliamento del corpo loculi del cimitero di S.Bovio è stato da poco approvato il progetto esecutivo. Priorità massima 2019 e 2020.

8)Per quanto riguarda la ricostruzione delle case di via La Malfa c’è, anche qui, il progetto esecutivo per un valore di 490 mila €. Priorità massima 2019 e 2020.

Come l’anno scorso sono stati stanziati 700 mila € sulla sicurezza degli edifici scolastici e 200 mila per gli
edifici comunali. Priorità massima 2019 e 2020.

Sono stati appaltati i lavori di riqualificazione della biblioteca per un valore di 950 mila €, stanno per essere completate le aree fitness e, rispetto allo scorso anno è stato fatto un grosso lavoro di riqualificazione del patrimonio verde per cui erano stati stanziati 400.000 mila €.

Tra le novità:

1)950 mila sono stanziati, invece, per la realizzazione della pista ciclabile tra S.Bovio e S.Felice e Viale Abruzzi-Viale Umbria. Di questi va fatta la progettazione.

2)200 mila per il risanamento del Bistrot in modo da renderlo più appetibile per nuovi bandi.

3)300 mila per la progettazione di un’area di sosta per i camion a Canzo. Priorità media.

4)200 mila per interventi di riqualificazione energetica e adeguamento alle normative sulla sicurezza
degli edifici comunali.

5)200 mila per la messa in sicurezza del secondo lotto di Cascina Lorini.

È vero che gli elenchi possono risultare noiosi ma ci dicono chiaramente quello che si sta portando avanti e mettono in evidenza i progressi rispetto all’anno precedente.

Quindi ritengo che il lavoro che si sta facendo, con tutte le difficoltà e gli imprevisti che ci possano essere stati, sia molto positivo e perfettamente in linea con quello che è la nostra idea di città.

Share Button
0 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *