PeschieraBorromeoCittà di Peschiera Borromeo:

Peschiera Borromeo è un comune italiano di 22.515 abitanti della provincia di Milano in Lombardia

Territorio

Il suo territorio, pur rientrando in larga parte all’interno del parco agricolo sud Milano, da qualche decennio non ha più una vocazione agricola. Si è infatti sviluppato un importante centro residenziale con una forte connotazione produttiva: importante la centrale del latte, la produzione di pasta fresca, informatica e chimica oltre ad un fiorente tessuto formato da piccole e medie industrie.

È un paese molto ricco, tra i primi in Italia per reddito procapite, lo dimostrano l’alto valore degli immobili e la fattura di questi.Dal punto di vista ambientale è molto importante il parco naturale del Carengione, in origine riserva di caccia dei conti Borromeo, ora oasi WWF, e le ancora molte risorgive presenti nella campagna circostante l’abitato.La frazione di Linate dà il nome all’aeroporto di Milano-Linate, il cui sedime ricade nei comuni di Peschiera Borromeo, di Segrate e diMilano.Nonostante l’aeroporto e l’adiacente idroscalo abbiano creato una barriera in direzione nord-sud che ha contribuito a limitare lo sviluppo urbanistico preservando vaste aree verdi all’interno del territorio comunale, almeno in confronto ad altri comuni della prima cintura dell’hinterland milanese, questo è stato comunque tumultuoso, e non privo di problematiche per le amministrazioni comunali che si sono succedute.

Clima

Il clima è molto umido in tutte le stagioni a causa dei numerosi campi coltivati dislocati nelle vicinanze. In inverno la temperatura arriva di rado a punte di 7 gradi sotto lo zero, mentre in estate, piuttosto afosa e poco ventilata, supera anche i 35 gradi.

Storia

Durante il medioevo la zona di Peschiera era importante per il commercio del sale che risaliva il Lambro e passando per il monastero arrivava a Milano.Non si sa molto della nascita di Peschiera Borromeo, ma un tempo era rigogliosa di corsi d’acqua e laghi (da qui il nome Peschiera), e sul suo territorio erano dislocate diverse cascine come Mirazzano, Biassano, Longhignara, Bettola e San Bovio.La frazione più antica è quella di Mirazzano, dove sorge il castello, prima monastero e successivamente trasformata in residenza estiva dai conti Borromeo.

Con la residenza dei Borromeo così lontana dalle mura di Milano, la città fu spesso invasa da altri popoli, come i francesi.Nell’ambito della suddivisione del territorio milanese in pievi, Peschiera apparteneva alla Pieve di Mezzate.In età napoleonica (1809) fu aggregato a Peschiera il comune di Mezzate, e due anni dopo Cassignanica, Foramagno, Pantigliate eZelo. Tutti i centri recuperarono l’autonomia con la costituzione delRegno Lombardo-Veneto.Nel 1863 Peschiera assunse il nome ufficiale di Peschiera Borromeo.La città cominciò ad industrializzarsi dall’inizio del XX secolo, ma mantenendo un fiorente sistema agricolo basato sulle cascine. Durante la prima guerra mondiale Peschiera fu risparmiata, ma molti dei suoi abitanti perirono nel conflitto.Nel 1933 fu aggregato a Peschiera il comune di Linate al Lambro (con le frazioni di Mezzate e Zeloforamagno), sul cui territorio era stato realizzato il primo aeroporto milanese.Durante la seconda guerra mondiale invece le cascine furono quasi del tutto distrutte, ad eccezione di Mirazzano.Dopo la guerra Peschiera Borromeo si evolse fino a diventare quella che è oggi. Nel 1988 fu insignita del titolo di città.

Monumenti d’interesse

Da vedere il castello dei conti Borromeo, che conserva tuttora l’acqua nel fossato che lo circonda, e tutto il borgo di Mirazzano, con le diverse cascine come la Pestazza, la cascina Fiorano e la cascina Castello, ubicata a poca distanza dall’oasi naturalistica delle sorgenti della Muzzetta e dalla Strada del Duca.

Fonte: Wikipedia

 

Se vuoi approfondire la storia di Peschiera Borromeo visita i seguenti link: 

1)Gruppo Facebook creato da Flavio Oreglio: “Peschiera del ‘900”

2)Storia del Comune di Peschiera Borromeo: Comune di Peschiera Borromeo